Il blog di Gianluca Guidi Fotografo | Cosa vedere nella Sicilia orientale.
696
post-template-default,single,single-post,postid-696,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Cosa vedere nella Sicilia orientale.

Dopo il mio viaggio in Sicilia con Discover my Italy, mi avete in chiesto in tanti qualche consigli su cosa vedere.

Ecco la mia lista delle cose che non potete mancare con ovviamente qualche scatto che allego.

Catania.
Molto spesso i miei viaggi siciliani iniziano da qui essendo l’aeroporto di Catania la mia prima tappa di ogni viaggio siciliano.

Catania è la città più popolosa della Sicilia, sorge sulla costa orientale dell’isola, ai piedi dell’Etna (il vulcano attivo più alto d’Europa) a circa metà strada tra le città di Messina e Siracusa.

Consiglio di visitare il centro storico e piazza duomo con la suo famosa fontana con l’elefante, simbolo di Catania.

Tappa obbligatoria è una visita al mercato dove comprare ogni genere di cibo,  la parte più tipica che ho decisamente  apprezzato è il mercato del pesce (A’ Piscaria), vi sembrerà essere tornati indietro nel tempo. Urla dei pescatori, secchiate d’acqua per bagnare il pesce, profumi ed odori molto forti, se queste cose vi affascinano, andateci e perdetevi nei suoi vicoli.

Non ho mai visitato Catania di sera ma dicono tutti che abbia una vita notturna molto interessante.

Visita dell’Etna e pranzo in cantina.

Tappa obbligatoria è la visita sull’Etna.

Portate una giacca più pesante perché si sale di quota e l’aria può essere frizzante.

La strada per arrivare nel vulcano già merita la visita, la terra nera vulcanica aumenta piano piano si raggiunge la quota.

Una volta arrivato al parcheggio partono le escursioni guidate per la cima oppure come nel mio caso potete visitare i crateri non attivi nella parte bassa.

Nel mio caso dopo la visita mi sono fermato nella tenuta della cantina Murgo alle pendici dell’Etna, a pochi minuti di macchina

Il vino siciliano in questa particolare zona è sempre più apprezzato.

All’interno della tenuta è presente un ristorante.

Il pranzo nel giardino vista vulcano è sicuramente da consigliare, prodotti siciliani, gentilezza del personale e buon vino.

Ho acquistato 3 vini, (etna rosso , etna bianco e Extra dry ) che a prezzi bassissimi mi sono fatto spedire nella mia città (minimo 6 bottiglie, arrivate dopo 6/7 giorni), non ho potuto assaggiare questo vino quindi non posso giudicare la qualità del prodotto.

Che sia questa cantina o un altra cantina di vostro gradimento consiglio vivamente questa esperienza.

Taormina.

Bellissima cittadina tra Catania e Messina, famosa in tutto il mondo e pienissima di turisti nel periodo estivo.

Il teatro antico Taormina merita sicuramente una visita, sia per l’importanza storica sia per la sua vista fantastica essendo affacciato alla costa siciliana, arrivate presto se non volete trovare troppi turisti.

Un altra tappa che consiglio sono i giardini pubblici, quando vi sentiti stanchi godetevi una passeggiata in questo parco affacciato sul mare, un momento di relax che apprezzerete tanto.

Tutto il centro storico vi piacerà sicuramente anche se è sempre pieno di turisti.

Essendo fotografo cerco sempre punti di vista interessanti, le mie ricerche mi hanno portato al santuario Madonna della rocca che si raggiunge con una splendida camminata (ho scoperto che si può raggiungere anche in auto…) che dal centro arriva alla rocca dopo migliaia di scalini e non poca fatica ma lo spettacolo della vista e della sua chiesetta scavata nella roccia è impagabile.

Non fate questa camminata se è troppo caldo.

Essendoci tanto turismo ci sono così tanti ristoranti turistici ed è’ facile rimanere delusi sia dal prezzo che dalla qualità.

Consiglio di mangiare all’Osteria da Rita, situato in pieno centro, servizio cordiale, piatti tipici e ingredienti di qualità.

Durante le ore più calde fatevi una breve sosta al Bam Bar per prendere una famosa granita, per i più coraggiosi potete fare anche colazione con granita al caffè e cornetto.

Altri tipicità locali da provare sono la pasticceria siciliana e i classici arancini.

La Valle dei Templi.

A poche ore di strada da Catania si trova la Valle dei Templi, un sito archeologico magnifico vicino ad Agrigento.

Non è possibile non rimanere a bocca aperta di fronte a tanta bellezza, consiglio una visita del parco e del museo.

SIRACUSA (ORTIGIA)

Ortigia è la parte più antica di Siracusa, il suo affascinante centro storico è ben tenuto è merita sicuramente una visita.

Soggiornate una notte qui, godetevi un aperitivo vista mare e cenate lungo i suoi vicoli.

MODICA, RAGUSA, EOLIE

Modica e Ragusa si stanno facendo conoscere negli ultimi anni grazie anche alla serie Tv Montalbano, troverete due città bellissime ancora fuori dal turismo dalle tappe del turismo di massa.

Due città bellissime che sono ancora fuori dalle rotte turistiche principali.

Modica e Ragusa stanno iniziando a farsi conoscere grazie anche alla serie Tv Montalbano. Qui sotto un articolo del mio blog dove racconto la mia breve esperienza in queste due città.

ARTICOLO SU MODICA E RAGUSA

EOLIE.

Il mio consiglio è di non fare un escursione in giornata.

L’arcipelago è bellissimo e vale la pena visitarle con calma.

No Comments

Post A Comment